8 marzo 2016

Julia Nickson evoca un misterioso spirito nel trailer di The Unbidden

Nell’horror di Quentin Lee troveremo anche Tamlyn Tomita, Amy Hill ed Elizabeth Sung

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
8 marzo 2016
Unbidden

Julia Nickson ha avuto una discreta carriera tra gli anni ’80 e ’90, periodo in cui è apparsa tra gli altri al fianco di Sylvester Stallone in Rambo 2 – La vendetta (1985) e Chuck Norris in Pugno d’acciaio (1992). Decisamente differente è tuttavia il contesto del suo ultimo film, The Unbidden, dove al posto degli eroi action l’attrice verrà affiancata da una presenza ben più inquietante e incorporea.

the-unbidden-posterL’horror di Quentin Lee (White Frog), da una sceneggiatura di Narhee Ahn, è incentrato su un gruppo di quattro amiche di lunga data, interpretate, oltre che dalla Nickson, da Tamlyn Tomita (The Day After Tomorrow – L’alba del giorno dopo), Amy Hill (50 volte il primo bacio) ed Elizabeth Sung (Memorie di una geisha), a cui si abbinano delle controparti più giovani, nel corso di vari flashback, impersonate da Michelle Krusiec (Notte brava a Las Vegas), Akemi Look (Woman in Fragments), Kimberly-Rose Wolter (Soul Surfer) e Karin Anna Cheung (Abominable). Alle otto protagoniste si aggiungono infine Hayden Szeto (Il tempo della nostra vita) e Jason Yee (The Girl from the Naked Eye).

Questa la trama:
Un thriller soprannaturale su quattro migliori amiche che si riuniscono per una seduta spiritica la notte prima di Halloween ed entrano in contatto con un giovane che sostiene che una di loro sia sua madre. L’intruso svela un crimine del passato che le ha perseguitate per due decenni.

The Unbidden sarà presto mostrato nel  circuito dei festival cinematografici. In attesa di una più organica distribuzione, di seguito trovate il trailer:

Articolo
Titolo
Julia Nickson evoca un misterioso spirito nel trailer di The Unbidden
Descrizione
Nell'horror di Quentin Lee troveremo anche Tamlyn Tomita, Amy Hill ed Elizabeth Sung
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Inserisci un commento