25 marzo 2016

Michael Segal ci parla del suo nuovo progetto: In Articulo Mortis

In occasione del lancio della campagna su Kickstarter, abbiamo intervistato il produttore, protagonista e autore del libro all’origine del film

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
25 marzo 2016
in articulo segal

Da qualche giorno è stato diffuso online un lungo teaser trailer di In Articulo Mortis, il nuovo film di Ivan Zuccon (Wrath of the Crows, Nympha) che vedrà protagonista il fidato Michael Segal, già al suo fianco in praticamente tutti i suoi lavori precedenti.

in articulo segal libroQuesta volta però ci sono diverse novità che riguardano l’attore. In Articulo Mortis sarà infatti non soltanto l’adattamento cinematografico della sua omonima prima opera letteraria, ma con la sua neonata casa di produzione cinematografica, la Permanent Memories Entertainment (fondata insieme al documentarista Simone Modugno) sarà anche produttore di In Articulo Mortis.

Nel cast del teaser – lanciato in occasione della partenza della campagna di Kickstarter per raccogliere finanziamenti e investimenti – troviamo anche Roberto D’Antona (Inferno, Insane) e gli esordienti Roberto Ciasca e Silvia Boreale. Il cast del lungometraggio – al momento – prevede invece nomi del panorama indie e non, come Annamaria Lorusso, Flavia Sabatino, David White, Mirko D’Antona, Roberta Sparta, Yenny Rosales, Michael Scott Jr, Andrea Baglio, Matteo Tosi, Valeria Uras, Camelia Voiasciuc, Ethan Segal, Roberta Marrelli, Oren Krimschansky e Desireè Giorgetti oltre che il gruppo di stunt-man della D-Unit.

segal articulo setNello staff tecnico sono stati annunciati Francesco Longo alla divisione digitale e CGI e Aurora Rochez per le musiche, insieme ai tecnici Antonio Masiero, Matteo Perazzolo e Antonio Buoso.

Questa la sinossi ufficiale: Dante è un poliziotto di Atlanta devastato psicologicamente dalla perdita della moglie e del figlio in un incidente, nel quale però acquisisce la capacità extrasensoriale di poter assorbire i residui di violenza presenti nel luogo di un omicidio efferato e rivivere gli attimi al momento della morte (in articulo mortis appunto) come spettatore etereo e incorporeo. Questa capacità, potenziata da una speciale droga preparata dal collega Virgil, lo rende particolarmente efficace ogni qual volta la scientifica si trova in difficoltà. Tra colleghi che lo odiano e la privazione del sonno, che Dante evita come la peste a causa degli incubi terrificanti che vive quando si addormenta, il suo fragile equilibrio mentale viene messo a dura prova quando si imbatte in un assassino brutale che possiede i suoi stessi poteri e lo sfida ad una caccia all’uomo in questo mondo e in quello delle visioni, dimostrando al poliziotto che dietro ai crimini si cela qualcosa di molto più insidioso e pericoloso di un essere umano convenzionale, antico come l’universo stesso.

Abbiamo colto l’occasione per fare due chiacchiere con Michael Segal:

IAM è il suo primo libro, quindi sarà particolarmente legato ad esso. Com’è portarlo ora sul grande schermo?

Portare il mio primo romanzo a diventare un film è un’emozione unica. Trasformare pensieri ed emozioni scritte in linguaggio visivo è una sfida e un piacere quasi orgasmico.

articulo mortis posterSi è occupato anche della sceneggiatura di IAM e – come spesso accade – gli adattamenti di opere letterarie sono difficoltosi, anche se a farlo è lo stesso autore. IAM ha anche un certo numero di pagine. E’ stato complicato adattarlo? Ci saranno differenze tra film e libro? Ha dovuto ‘sacrificare’ qualcosa?

In realtà critici e pubblico che hanno letto il romanzo hanno concordato nel dire che il mio stile è estremamente cinematografico, quindi in realtà il libro è già una grossa sceneggiatura, ovviamente arricchita da pensieri ed emozioni dei personaggi. Il ritmo è serrato e dinamico e i capitoli e i paragrafi sono praticamente le “scene” di un film. Ho dovuto solamente fare un piccolo adattamento per il personaggio malvagio che, mentre nel libro fa delle riflessioni distorte spinto da una coscienza aliena e sinistra, nel film diventa una voce tenebrosa che gli suggerisce le sue successive mosse.

Nel comunicato ufficiale si dice che mirate a dei camei di Keanu Reeves, Ron Perlman, Dan Aykroyd, Kevin Kostner, Megan Fox, Danny Trejo e Robert De Niro. Come mai questi attori e non altri? C’è un significato particolare? 

I camei hanno un significato. Ognuno di loro. Sono omaggi al grande cinema. Keanu reeves avrebbe un cacciatore di “demoni” estremamente affascinante e drammatico, simile si suoi consueti personaggi, in particolar modo a Constantine. Megan Fox deve essere una donna mozzafiato e solare in contrapposizione alla brutale malvagità dell’assassino. Kevin Costner ha un cameo di un medico molto carismatico e affascinante come i suoi migliori personaggi. Dan Aykroyd dovrebbe interpretare un cameo di un barbone, come in Una Poltrona Per Due e visto che nel film alcune battute citano il film Ghostbusters, che adoro, lui rappresenta la nostalgia. Ron Perlman solitamente interpreta personaggi duri e molto forti, esattamente come l’autista che investe il protagonista in un incidente stradale. Danny Trejo ovviamente può fare solamente il truce delinquente, la cui sola presenza connota il personaggio. Robert de Niro, che può interpretare chi e cosa vuole, avrà un ruolo tipico da capitano di un distretto di polizia e il suo non sarebbe un cameo ma sarebbe un ruolo da co-protagonista.

articulo mortisLei è anche produttore del film: cosa succederà al termine di questo mese su Kickstarter?

Al termine di Kickstarter, sul quale non conto assolutamente ma che serve per pubblicizzare il prodotto, inizierà la fase di pre produzione. In realtà ho diversi contatti per la produzione, la crew è completa e tecnologicamente all’avanguardia, location e altri dettagli sono già pronti. Resta solo da decidere se girarlo in italia o in America. Ho altri 5 film in pre produzione con contatti con altri grossi attori americani come Dreyfuss, Schwarzenegger o Ferrel e il progetto comprende la realizzazione di tutti e 6 i film. Un thriller, uno di fantascienza, un fantasy, uno di azione, uno in realtà aumentata e una commedia. Per Dark Blue, esiste una campagna su INDIEGOGO.

Ed ecco qui il teaser trailer di presentazione di In Articulo Mortis:

Articolo
Titolo
Michael Segal ci parla del suo nuovo progetto: In Articulo Mortis
Descrizione
In occasione del lancio della campagna su Kickstarter, abbiamo intervistato il produttore, protagonista e autore del libro all'origine del film
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento