5 marzo 2016

Sarah Hyland debutta nell’horror demoniaco con Satanic

Nel primo lungometraggio di Jeff Hunt, l’attrice sarà affiancata da Justin Chon

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
5 marzo 2016
Satanic-2

Negli ultimi anni, possessioni sataniche e riti demoniaci hanno imperversato sul grande schermo, da quelle ‘reali’ – o almeno tali nella finzione filmica – come The Vatican Tapes, Liberaci dal male, Le origini del male, a quelle solo immaginate dalla sedicente posseduta, come in Regression. A quanto pare però il prolifico filone non si è ancora esaurito, quantomeno nella vision della Magnet Releasing, che sta lavorando a Satanic, horror soprannaturale dal piglio teen con Sarah Hyland (Modern Family), Justin Chon (Twilight), Clara Mamet e Steven Krueger.

satanicQuesta la trama:

un gruppo di ragazzi del college visitano, viaggiando su un furgone, i siti in cui si pensa si siano svolti riti satanici, nel momento in cui questa ‘moda’ imperversa a Los Angeles. Nella loro ricerca finiscono per imbattersi nella casa del proprietario di un inquietante negozio dell’occulto, dove si trovano a dover salvare una ragazza ambigua da un apparente sacrificio umano. La “vittima” si rivela però decisamente più pericolosa della setta alla quale è sfuggita.

Satanic – che arriverà in VOD e su iTunes dall’1 luglio sarà il film di debutto di Jeff Hunt, che ha alle spalle una carriera di tutto riguardo sul piccolo schermo come regista di programmi televisivi quali Fringe, Hawaii 5-0, CSI, Nikita, Person of Interest e Dark Blue. Alla sceneggiatura ci sarà invece Anthony Jawinski, che ha già avuto esperienze nel genere demoniaco, avendo scritto il copione di Kristy di  Oliver Blackburn.

Nella gallery potete vedere intanto qualche immagine ufficiale di Satanic.

Articolo
Titolo
Sarah Hyland debutta nell'horror demoniaco con Satanic
Descrizione
Nel primo lungometraggio di Jeff Hunt, l'attrice sarà affiancata da Justin Chon
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Gallery

Articoli correlati

Inserisci un commento