26 ottobre 2016

Uwe Boll conferma di voler smettere di girare film (di nuovo…)

Il bistrattato regista tedesco ha confermato di aver diretto la sua ultima opera, lamentandosi dello stato del moderno mercato

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
26 ottobre 2016
uwe-boll-set

Parafrasando, Uwe Boll non è certamente tra i registi preferiti di molte persone, e i suoi adattamenti ormai quasi leggendari di vari videogiochi nel corso degli ultimi 20 anni, in particolare, gli hanno permesso di guadagnarsi un nutrito gruppo di imperituri haters.

Negli ultimi tempi, Boll ha rallentato la sua produzione, e ha annunciato, non per la prima volta, che il suo rapporto con i film – o almeno la regia – sta volgendo al termine. Il suo ultimo lavoro, Rampage: President Down, a quanto pare sarà proprio l’ultimo.

In una recente intervista, il regista Boll di Wermelskirchen ha detto che “il mercato è morto“, aggiungendo che “non si fanno più soldi con un film, perché il mercato di DVD e Blu-Ray in tutto il mondo è sceso dell’80% negli ultimi tre anni. Questa è la vera ragione. Semplicemente non posso permettermi di fare film”.

uwe-boll-pugileBoll si è effettivamente autofinanziamento i suoi ultimi lavori e ha detto che “Non posso tornare al cinema da studenti perché ho fatto così tanti film nella mia vita e non posso girare pellicole sempre più economiche alla mia età. È un peccato. Sarei felice di fare film, ma semplicemente non è finanziariamente redditizio“.

Boll d’altro canto continua a difendere i suoi ‘figli’, notando in particolare che il suo Assault On Wall Street del 2013 è “molto migliore di Wall Street 2 di Oliver Stone. E’ meglio studiato, è meglio scritto, ma non può contare su Michael Douglas”.

“Non è Jason Bourne o qualsiasi altra stron**ta di film dove si inventano le cose”, ha dichiarato riguardo al suo canto del cigno. “I miei film sono reali“.

Un punto su cui non siamo troppo d’accordo: in Jason Bourne la prima sequenza d’azione importante si sviluppa nel bel mezzo di una rivolta contro l’austerità ad Atene. Un punto su cui siamo invece d’accordo: difficile essere grandi fan di Wall Street: Il denaro non Dorme Mai di Oliver Stone.

Boll a quanto pare si concentrerà adesso sulla sua piccola azienda di distribuzione e sul suo ristorante di Vancouver. Un ristorante che a quanto pare è acclamato dalla critica!

Rampage: President Down farà tappa sui servizi di streaming a breve.

Articolo
Titolo
Uwe Boll conferma di voler smettere di girare film (di nuovo...)
Descrizione
Il bistrattato regista tedesco ha confermato di aver diretto la sua ultima opera, lamentandosi dello stato del moderno mercato
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento