The Movie Db/10
The Movie Db/10
16 novembre 2017

Sonequa Martin-Green: “Vi rivelo perchè in Discovery mi chiamo Michael; non mi sono ispirata a Spock”

La protagonista della nuova serie di Star Trek ha parlato del suo personaggio e dei legami con Leonard Nimoy

In molti la conoscevano già come l’agguerrita Sasha di The Walking Dead, ma da qualche tempo Sonequa Martin-Green è entrata a far parte di una serie che vanta uno dei fandom più vasti e storici del panorama televisivo, quello di Star Trek. L’attrice interpreta infatti Michael Burnham in Discovery, il nuovo show di CBS All Access creato da Bryan Fuller e Alex Kurtzman ambientato 10 anni prima degli eventi narrati nella serie classica (il nostro incontro a Lucca con i protagonisti).

Nel corso di una recente intervista, alla Martin-Green è stato chiesto il retroscena dietro alla scelta del peculiare nome del suo personaggio, decisamente maschile:

Penso che sia una cosa estremamente interessante. C’è una risposta tripartita a questa domanda perché, proprio alla sua genesi, c’è la scelta stilistica di Bryan Fuller di dare alle sue protagoniste nomi maschili. E’ qualcosa che gli piace fare, così quando lui e Alex Kurtzman stavano sviluppando lo show, insieme al resto dello staff di sceneggiatori – inclusi i nostri attuali showrunner – hanno deciso di rimanere fedeli alla tradizione. Aaron [Harberts, sceneggiatore] parla di paralleli con l’arcangelo Michele, e poi, una volta filtrato a me, mi sono resa conto che dovevo incorporarlo nella mia vita. Ho avuto dei riscontri davvero incredibili dai produttori quando ho deciso che avrei dovuto prendere tale nome dal mio padre biologico. Ciò che amo di questa scelta è che, nel futuro, esiste una tale fluidità nei generi che una ragazza può prendere il nome di suo padre e forse un figlio maschio potrebbe prendere il nome di sua madre. Quindi adoro come divenga questa dichiarazione politica bella e acuta, ma allo stesso tempo molto pacifica.

star trek discovery SarekSpostandosi invece sulla preparazione per il ruolo, è stato poi chiesto all’attrice se abbia preso ispirazione dalla performance di Leonard Nimoy, il più ‘umano’ dei vulcaniani, essendo il suo personaggio un’umana cresciuta su Vulcano da Sarek, padre proprio di Spock. Queste le sue parole:

Non direi di aver preso ispirazione da Leonard per Michael, anche se Leonard è brillante e lo adoro completamente. È uno dei motivi principali per cui TOS [Star Trek: The Original Series] è la mia serie preferita. Quello che ho imparato da lui è Spock – ho imparato molto su chi sia il mio fratello ‘surrogato’ e da lì l’essere in grado di riavvolgere e sviluppare questa comprensione di lui come ragazza, come preadolescente e come adolescente. Durante tutti quegli anni in cui ho vissuto insieme a lui. Sicuramente ho tratto ispirazione in questo senso, ma non su chi sia Michael, perché lui è nel suo stesso DNA per metà umano e per metà vulcaniano, quindi lui e io abbiamo avuto esperienze completamente diverse.

Di seguito il trailer ufficiale di Star Trek – Discovery:

Articolo
Sonequa Martin-Green: "Vi rivelo perchè in Discovery mi chiamo Michael; non mi sono ispirata a Spock"
Titolo
Sonequa Martin-Green: "Vi rivelo perchè in Discovery mi chiamo Michael; non mi sono ispirata a Spock"
Descrizione
La protagonista della nuova serie di Star Trek ha parlato del suo personaggio e dei legami con Leonard Nimoy
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher
CAST

Articoli correlati

Inserisci un commento