Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Steven S. DeKnight su Pacific Rim – La Rivolta: “Vicini a inserire un omaggio diretto a La Cosa di John Carpenter”

Titolo originale: Pacific Rim: Uprising, uscita: 21-03-2018. Budget: $150,000,000. Regista: Steven S. DeKnight.

Steven S. DeKnight su Pacific Rim – La Rivolta: “Vicini a inserire un omaggio diretto a La Cosa di John Carpenter”

05/04/2018 news di Redazione Il Cineocchio

Il regista ha raccontato la sua clamorosa idea iniziale, spiegando poi anche i motivi del perchè alla fine non è stato possibile girarla

Pacific Rim – La Rivolta (Pacific Rim: Uprising) avrebbe potuto soddisfare decisamente di più gli appassionati di fanta-horror con un clamoroso tributo a John Carpenter!

Steven S. DeKnight, il regista del sequel da poco arrivato nei cinema (la nostra recensione e le cose da sapere sul film), è infatti un grande fan dei lavori del collega 71enne, primo tra tutti di La Cosa (The Thing) del 1982 e dei suoi spettacolari effetti speciali pratici che, nonostante il passare del tempo, risultano ancora oggi decisamente apprezzabili e affascinanti.

Naturalmente, uno dei momenti più memorabili è quello in cui alla testa di Vance Norris (Charles Hallahan), separata dal suo corpo, spuntano delle lunghe zampe aracniformi e inizia a deambulare per la stazione artica. Ebbene, che lo crediate o meno, Steven S. DeKnight ha quasi inserito un omaggio diretto proprio alla mitica sequenza nel suo Pacific Rim – La Rivolta. Come ha spiegato in una recente intervista:

C’era una scena d’azione che mi è venuta in mente, durante l’attacco allo Shatterdome, che adoravo. La amavo come un figlio, ma pensavo ‘Ah, giusto. Okay, è un po’ troppo lunga’. Jake [John Boyega] e Lambert [Scott Eastwood] sarebbero effettivamente riusciti a entrare dentro a Gypsy, e avrebbero combattuto uno dei droni Kaiju e gli avrebbero dato un pugno così forte da farlo esplodere. Il cervello sarebbe stato sul punto di cadere a terra e allora sarebbero spuntate gambe e denti e avrebbe cercato di mangiare i cadetti. Sarebbe stato il mio tributo a La Cosa di John Carpenter.

Steven S. DeKnight ha quindi spiegato perché tale scena non è stata mai girata e non è finita nel montaggio finale di Pacific Rim – La Rivolta:

Una volta arrivati [sul punto di realizzarla], abbiamo capito che sarebbe stata non solo molto costosa, ma avrebbe anche richiesto molto tempo extra per girarla … Sarebbe stato come indossare un cappello a cilindro durante un derby [corse di cavalli]. Abbiamo quindi pensato che fosse semplicemente meglio concentrarsi sulla storia. A volte puoi prendere tangenti che sono fantastiche e meravigliose, ma mettendo insieme troppe cose il pubblico finisce per esserne esausto.

Di seguito, per chi non la ricordasse, vi riproponiamo la raggelante sequenza del film del 1982:

Fonte: DofG

LEGGI LA RECENSIONE

Altre notizie su Pacific Rim: Uprising:

alien 1979 chestburster
Sci-Fi & Fantasy

Ridley Scott su Alien: “Stanley Kubrick mi chiamò per sapere del chestburster”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista del classico del 1979 racconta della inaspettata telefonata e come si risolse

Leggi
Alita l'angelo della battaglia film 2019 rosa salazar
Sci-Fi & Fantasy

Alita – Angelo della Battaglia | La recensione del film di Robert Rodriguez che adatta Yukito Kishiro

di Sabrina Crivelli

Rosa Salazar è una giovane cyborg senza memoria e dal grande cuore nella versione per il cinema semplicistica e visivamente brillante dell'omonimo manga supervisionata da James Cameron

Leggi
profondo Giuliano Giacomelli film
Sci-Fi & Fantasy

Profondo | La recensione del film scritto e diretto da Giuliano Giacomelli

di Francesco Chello

L’autore fa il suo esordio in solitaria con un'opera che, partendo da un presupposto di natura fantastica, racconta una interessante storia di riscatto e di introspezione

Leggi
wall-e pixar film 2008
Sci-Fi & Fantasy

Dossier | WALL•E di Andrew Stanton: quando il silenzio è d’oro (per un po’ almeno)

di William Maga

Nel 2008 la Pixar portava nei cinema un film per metà quasi completamente muto, spingendo ogni oltre confine sperimentato prima la narrazione per sole immagini

Leggi
japan sinks 2020 serie anime netflix yuasa
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per Japan Sinks: 2020, catastrofica serie anime di Masaaki Yuasa per Netflix

di Redazione Il Cineocchio

Il regista di Devilman Crybaby torna sulle scene con l'adattamento del romanzo sci-fi di Sakyo Komatsu pubblicato nel 1973

Leggi