30 dicembre 2015

Kevin Feige parla degli incredibili poteri del Doctor Strange

Il capo dei Marvel Studios anticipa che nel film forse vedremo anche i viaggi nel tempo

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
30 dicembre 2015
doctor strange

Bisogna dare alla Marvel il merito di essere disposta a lanciarsi in ‘stranezze’ più di quanto non abbia già fatto. Dopo aver introdotto gli dei con Thor, viaggiato nella spazio con Guardiani della Galassia ed esplorato il mondo quantico con Ant-Man, con Doctor Strange introdurrà ora anche il misticismo e la magica, e forse anche il viaggio nel tempo

In un’intervista con EW, il capo dei Marvel Studios Kevin Feige ha infatti descritto gli insoliti incredibili poteri dello stregone Stephen Strange (Benedict Cumberbatch), incluso quelli derivanti dall’Occhio di Agamotto.

Feige ha spiegato che

“In questo film, l’Occhio è una reliquia molto importante che potrebbe essere molto pericolosa se finisse in mani sbagliate, perché ha la capacità di fare qualsiasi cosa, la più pericoloso delle quali è la possibilità di manipolare le probabilità. Che è anche un altro modo di dire, ‘fare casini con il tempo‘ -. Che farà parte della nostra storia”.

Sembra proprio che Doctor Strange potrebbe quindi introdurre la più potente delle Gemme dell’Infinito – quella del Tempo -, un passo logico considerando che all’orizzonte si profila Avengers: Infinity War, che vedrà tutti i supereroi del MCU affrontare Thanos, in possesso del poderoso Guanto. E usare la magia come mezzo per introdurre il viaggio nel tempo ha sicuramente un senso.

Feige ha inoltre descritto una serie di abilità del Doctor Strange – o, almeno, le sue eventuali abilità. Parlando il film delle sue origini, è probabile che non vedremo lo stregone al pieno delle sue capacità almeno fino alla fine del film, e forse neanche allora.

Feige ha dichiarato che

“Lancia incantesimi, che nei fumetti hanno dei nomi piuttosto intricati e divertenti. Noi non vogliamo cambiare questa cosa, perché è ciò che rende Doctor Strange il Doctor Strange. Ha una Cappa della Levitazione che gli permette di volare, ma non vola come Superman o come Thor. Questa cappa ha quasi una coscienza propria, e ancora una volta ci propone un supereroe con un mantello rosso – che abbiamo già visto un paio di volte… – ma ci permette di farlo in un modo del tutto singolare e del tutto originale. Egli può creare questi mandala di luce che può utilizzare come scudi e come una sorta di armi. Può aprire davanti ai vostri occhi portali che può attraversare per andare in altri luoghi in tutto il mondo. E, francamente, in questo film vedremo solo una parte dei suoi numerosi poteri.”

Per scoprirli non ci resta ora che aspettare il 4 novembre 2016.

Articoli correlati

Inserisci un commento