24 novembre 2016

[recensione DVD] Lo chiamavano Trinità di Enzo Barboni – Edizione Integrale

Dopo una lunghissima attesa, il classico della coppia Bud Spencer e Terence Hill arriva finalmente sugli scaffali in una versione filologicamente corretta, che reintegra i 4 minuti ‘perduti’

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
24 novembre 2016
trinita-dvd-mustang-cecchi

Trinità è un pistolero indolente non molto incline all’azione, che giunge per caso in un villaggio del West dove scopre che suo fratello, il corpulento e burbero Bambino, si finge sceriffo avendo in realtà come mira quella di derubare un facoltoso proprietario di cavalli, Harrison. Scoperto l’inganno, Trinità, che ha il cuore tenero, convince Bambino a difendere la comunità dei mormoni, in grande difficoltà a causa della prepotenza di Harrison e della sua cricca.

A tutti gli effetti un super classico del cinema italiano interpretato dalla coppia formata da Bud Spencer e Terence Hill (subentrati agli inizialment scelti George Eastman e Peter Martell), Lo Chiamavano Trinità di E.B. Clucher (aka Enzo Barboni) non ha certo bisogno di grosse presentazioni. Per la felicità dei numerosi fan del film, la grandissima novità di questa edizione consiste però nell’integralità del master (nella precedenza mancavano ben 4′), che permette così di gustarsi al meglio questo western all’italiana del 1970 infarcito di umorismo e di sequenze entrate nella storia, anche grazie alla colonna sonora ‘fischiettante’ composta da Franco Micalizzi.

VIDEO

Come dicevamo, la nuova edizione DVD di Lo chiamavano Trinità, uscita per Mustang (su distribuzione Cecchi Gori), non utilizza il vecchio master Medusa, bensì uno nuovo, che reintegra i tagli effettuati dal precedente editore, ripristinando la durata complessiva di 110 minuti. Come dichiarato dalla stessa CG Entertainment, “Al fine di recuperare integralmente immagini e relativi dialoghi si è entrati in possesso di copie 35/16 mm oltre a materiale già digitalizzato. Il negativo 4-perf usato all’epoca era legato a una produzione al risparmio.” A parte questo, non si segnalano particolari problemi del quadro, il livello di dettaglio è più che sufficiente, così come la saturazione.

AUDIO

A quanto pare la pellicola uscì all’epoca nelle sale italiane monofonica. Bisogna poi considerazione che la colonna sonora pubblicata su 33 giri era invece stereofonica e che forse una parte delle copie distribuite prevedesse questa possibilità. Nella precedente edizione si avevano a disposizione una traccia mono appunto, e una in 5.1 rielaborata, mentre qui soltanto una in DD 2.0 . Anche in questo caso, CGE ha spiegato la scelta: “… le discrepanze tecniche con quella del nuovo DVD sarebbero state più marcate … La traccia Dolby Digital 2.0 canali presente nel nuovo DVD non è pertanto identica alla precedente monofonica e va considerata ‘stereofonica’ SOLO nell’eccezione del termine, con alcuni momenti più marcati nella differenza tra canale destro e sinistro.” Un lavoro filologiacamente accurato che merita un plauso per lo sforzo non indifferente. Anche qui, non si segnalano particolari disturbi, dialoghi e musiche sono – nei limiti della codifica – chiari e precisi.

EXTRA

Confermati i contenuti speciali della prima edizione home video, ovvero gli speciali Continuano a chiamarlo Trinità con Terence Hill (10′) e La mia vita da Bambino con Bud Spencer (10′), entrambi curati da Mario Sesti, il trailer originale e la galleria fotografica.

Riepilogo

Titolo originale: Lo chiamavano Trinità
Prodotto & distribuito da: Mustang / CGH
Durata: 110′
Anno di produzione: 1970
Genere: Western
Regia: Enzo Barboni
Interpreti: Terence Hill, Bud Spencer, Steffen Zacharias, Dan Sturkie, Gisela Hahn
——
Supporto: DVD
Aspect Ratio: 2.35:1 Anamorfico
Codifica Video: 16/9
Audio: Italiano DD 2.0
Sottotitoli: Italiano NU
Extra: Continuano a chiamarlo Trinità a cura di Mario Sesti, La mia vita da Bambino a cura di Mario Sesti, Trailer, Galleria fotografica

Articolo
Titolo
[recensione DVD] Lo chiamavano Trinità di Enzo Barboni - Edizione Integrale
Descrizione
Dopo una lunghissima attesa, il classico della coppia Bud Spencer e Terence Hill arriva finalmente sugli scaffali in una versione filologicamente corretta, che reintegra i 4 minuti 'perduti'
Autore
Nome del publisher
Il Cineocchio
Logo del publisher

Articoli correlati

Inserisci un commento