19 novembre 2015

FX realizzerà l’adattamento di Ghiaccio-nove di Kurt Vonnegut

Noah Hawley è pronto ad aprire il Libro di Bokonon

FacebookTwitterPocketInstapaperEmailPrint
19 novembre 2015
kurt ghiaccio-nove

Il creatore di Fargo Noah Hawley è pronto ad aprire il Libro di Bokonon nell’adattamento televisivo di Ghiaccio-nove di Kurt Vonnegut.

“Tutte le verità che sto per dirvi sono spudorate menzogne”, si legge nella prima riga del Libro di Bokonon, il testo religioso fittizio al centro del romanzo di Kurt Vonnegut del 1963 Ghiaccio-nove. Il libro, il quarto scritto da Vonnegut, getta uno sguardo satirico sulla condizione umana, incastonandolo all’interno della storia di una super arma che porterà la fine del mondo, dal nome appunto di ‘ghiaccio-nove’.

Oggi, il THR riporta che FX ha intenzione di realizzare una serie limitata tratta dall’acclamato libro di Vonnegut, alla cui guida ci sarà nientemeno che Noah Hawley. Hawley è noto soprattutto per la serie di Fargo, che riprende e allarga l’universo presentato nell’omonimo film del 1996 diretto da Joel ed Ethan Coen. E’ stato inoltre recentemente annunciata la sua partecipazione a Legion, basata sul personaggio degli X-Men figlio schizoide del Professor Charles Xavier.

“Il mio avvertimento Bokonista è questo,” scrive Kurt Vonnegut. “Chiunque non sia in grado di capire che una religione utile può essere fondata sulle menzogne non capirà neppure questo libro.”

In Ghiaccio-nove si fa spesso riferimento alle ‘bugie innocue’ e questo potrebbe portare subito gli appassionati di Fargo a fare subito dei paralleli tra le due serie. Dopotutto, ogni episodio della totalmente inventata Fargo si apre con una dichiarazione molto simile: “Questa è una storia vera”, mentre Vonnegut scrive: “Niente è vero, in questo libro.”

Noah Hawley dovrebbe sia scrivere che essere produttore esecutivo dell’adattamento assieme a Brad Yonover e Sandi Love.

Inserisci un commento