Home » Cinema » Horror & Thriller » Intervista ad Andreas Marschall: da German Angst, al cinema di genere, alla musica metal

Intervista ad Andreas Marschall: da German Angst, al cinema di genere, alla musica metal

13/06/2016 di Alessandro Gamma

Abbiamo fatto due chiacchiere con il regista tedesco per parlare degli ultimi progetti, della situazione del cinema in Germania e della sua 'vita parallela' tra copertine e videoclip

Artista decisamente poliedrico, il tedesco Andreas Marschall ha scritto e diretto alcune pellicole decisamente estreme, quali Lacrime di Kali (2004), Masks (2011) e il segmento “Alraune” in German Angst del 2015. Ma non solo. Negli anni ha infatti parallelamente coltivato la sua passione per la musica, realizzando videoclip e copertine per alcuni album di gruppi metal.

Abbiamo quindi deciso di fare con lui una chiacchierata, per parlare degli ultimi progetti e approfondire i suoi molteplici interessi.

German AngstCome è stata l’esperienza con German Angst? Sei soddisfatto dei risultati e del modo in cui è stato accolto in Germania e negli altri paesi dove è uscito o speravi in qualcosa di più?

German Angst è stata una grande esperienza. La collaborazione tra tre registi completamente diversi era interessante e stimolante. Il film è stato proiettato con grande successo in oltre trenta Festival in un solo anno, con numerosissime recensioni. L’unica vera delusione per me è che purtroppo non c’è stata una vera e propria uscita in sala negli Stati Uniti, ma è stato distribuito solo come BD-R on demand. In Germania abbiamo avuto una bellissima edizione speciale con il poster (da me dipinto), un booklet molto articolato ecc. Il nostro tour tra i molti e molti Festival cinematografici è stata la nostra ricompensa finale per un processo di produzione molto faticoso con un budget troppo limitato.

Sei un autore che si prende il suo tempo da un film all’altro, come mai?
Ho scritto molte altre sceneggiature, ma non sempre è stato possibile ottenere i fondi. E’ un’impresa piuttosto difficoltosa girare film di genere in Germania. Il finanziamento pubblico, che è il fattore più importante per la produzione di un film, qui non supporta gli horror. Ciò significa che sono necessari investitori privati, ​​che siano disposti a correre dei rischi. E’ sempre più difficile realizzare pellicole estreme, non mainstream. Inoltre, ho anche lavorato come artista per le cover di alcuni album e ho dovuto rispettare le scadenze, fatto che interferisce con il tempo [necessario] per preparare un nuovo film. Ma spero di diventare “più veloce” in futuro.

Tears of KaliSaresti interessato a collaborare in progetti e produzioni mainstream o preferisci rimanere nell’underground?

Dipende assolutamente dal soggetto e dalla sceneggiatura. Se qualcuno mi offre uno script di un thriller mainstream mozzafiato, ovviamente lo farei. Amo i film di Argento, Bava e Fulci, ma anche i classici di Alfred Hitchcock. Ritengo Notorious un capolavoro assoluto e così Psycho. L’underground non è l’unico luogo dove si possa girare qualcosa di estremo e disturbante, anzi rende perfino le cose più difficili per il regista, perché è coinvolto in troppi problemi che nulla hanno ha che fare con il suo lavoro. Naturalmente, migliora le capacità tecniche, se si svolgono anche attività quali le scenografia, la fotografia e il montaggio da soli. E quando si è costretti a girare a basso budget, si è abituati a girare velocemente e in maniera efficiente. Tuttavia se avessi la possibilità di dirigere un film “più grande”, lo farei.

marschall deodatoIn Italia, il cinema di genere non sta andando molto bene e i giovani registi lottano per emergere. E’ diverso in Germania? Cosa ne pensi? Quale ritieni sia la causa?

Nel 2004, quando ho girato il mio film debutto, Lacrime di Kali (Tears of Kali), è stato possibile per il produttore rientrare del suo investimento con una pellicola estrema a budget ridotto, senza grandi stelle. Sembrava una rivoluzione: il Digital Video sembrava essere accessibile ai giovani registi e il pubblico pareva essere disposto a pagare per strani film non-mainstream. Ma tale fenomeno non è durato. Oggi, in Europa, è molto difficile per i giovani. A Hollywood ci sono produttori come Jason Blum, che si è dedicato a horror a budget contenuto per un pubblico giovane. In Europa – tranne Spagna, Inghilterra e Francia – non ci sono produzioni di genere con un budget medio, solo TV – mainstream. Dove è finita la gloriosa tradizione horror di Cinecittà? E’ morta quando si è diffusa la televisione privata e le soap opera quotidiane hanno preso il sopravvento nella vita di tutti i giorni. Quando mi sono recato a Roma di recente ho fatto visita a Ruggero Deodato, che ha da poco finito il suo nuovo Ballad in Blood (che mi è piaciuto). Abbiamo parlato di come il mondo della produzione cinematografica sia cambiato dai tempi di Cannibal Holocaust e di come siano limitate le risorse ora. Il fiume di immagini digitali a buon mercato, che la gente vuole consumare senza pagare, si auto-cannibalizza, come George Eastman ha mangiato le sue interiora in Man Eater [Antropophagus di Joe d’amato]. C’è ancora speranza però: A Roma ho visto un grande film italiano di supereroi con riferimenti ai gangster movie e polizieschi anni ’70: Lo chiamavano Jeeg Robot. Molto emozionante, divertente e violento. Una vera sorpresa.

masks marschall posterDai social sappiamo che vedi e ‘suggerisci’ ai tuoi follower molte pellicole e serie TV. Ne sei un grande consumatore? Quali preferisci?

Amo molto Hannibal, la serie norvegese Lilyhammer, Lost e The Man in the High Castle. [In ultimo] Luther, un’altra emozionante serie televisiva poliziesca britannica.

Tra i titoli da te presi in considerazione ce ne sono alcuni apparentemente peculiari, come Zootropolis e The Hateful Eight. Cosa attrae più la tua attenzione in un film?

Quando la sceneggiatura è accattivante ed emozionale non è così importante quale sia il genere. Zootropolis, semplicemente, funziona alla grande a tutti i livelli. The Hateful Eight è un affettuoso omaggio al western italiano, che io amo molto. Oltre alla sensazione di fondo, si tratta di un acuto film politico, che descrive come la democrazia americana si sia evoluta da un mondo di pura brutalità e di razzismo.

Qualche anno fa hai affermato di voler lavorare con Gianluigi Perrone su un film ispirato ai lavori di Lucio Fulci e Pupi Avati. Tale progetto è ancora in piedi? Stai lavorando a qualcosa in questo momento?

Adoro questo progetto, che sarebbe un bell’horror gotico italiano ambientato in Puglia, ma non è ancora stato ancora possibile trovare dei finanziamenti. Gianluigi lavora in Cina in questo momento, così abbiamo dovuto mettere in pausa il progetto. Spero ancora che ci sarà la possibilità di girarlo un giorno.

das kalte herzSo che hai anche co-scritto la sceneggiatura di Das Kalte Herz di Johannes Naber, ossia il primo film che hai scritto per qualcun altro. Come mai hai deciso di partecipare nei panni di solo sceneggiatore?

La società di produzione Schmitz Katze Filmkollektiv aveva in mente di produrre un film con me come regista, ma non sono riusciti ad ottenere i finanziamenti, così mi assunto come sceneggiatore per Das Kalte Herz e ho trascorso alcuni anni a sviluppare la storia con loro. Da allora il progetto è cambiato completamente diverse volte e lo stesso è stato per la sceneggiatura. Io non ho idea di come sarà la nuova versione, ma ho visto il materiale girato da Johannes Naber e sembra grandioso. Una produzione di alto livello, i set e le immagini e un cast ben congegnato. E’ una fiaba dark ambientata nella Foresta Nera.

blind guardian marschallSei anche produttore di videoclip e hai creato le copertine di alcuni dischi. Qual è il tuo rapporto con la musica? Hai qualche progetto in pentola?

La musica è estremamente importante nei miei film. A volte ho parti della colonna sonora già pronte quando sto ancora riscrivendo la sceneggiatura. In German Angst i compositori erano italiani, Fabio Amuri e Paolo Marzocchi, di una società chiamata Musica Pesante. Il lavoro sulla musica del mio episodio, Alraune, è stato molto lungo ed è consistito in un costante processo di adeguamento dei suoni alle immagini e di miglioramento del mood. [D’altra parte] girare video musicali per band come i Kreator, i Sodom, i Rage, i Gravedigger, i Thunderhead e i Guano Apes ecc.. mi ha insegnato a combinare immagini e musica per [ottenere] il miglior effetto [possibile]. Voglio che i miei film siano sogni di suoni e colori. Sul set il lavoro con gli attori è la sfida centrale, ma in post produzione è meraviglioso collaborare con il compositore della soundtrack per creare la magia.

Chiudiamo con il teaser trailer di Alraune, in attesa che prima o poi qualcuno decida di far uscire German Angst anche in Italia:

joe pilato dal tramonto all'alba 1991
Horror & Thriller

Joseph ‘Joe’ Pilato: quando fu Seth Gecko nel concept trailer di Dal Tramonto all’Alba

di Redazione Il Cineocchio

L'attore 'feticcio' di George A. Romero, scomparso ieri a 70 anni, interpretò per primo già nel 1991 il ruolo poi finito a George Clooney, sotto la regia di Robert Kurtzman

Leggi
Lauryn Canny darlin' film
Horror & Thriller

Darlin’ | La recensione dell’horror di Pollyanna McIntosh (SXSW 2019)

di William Maga

La protagonista di Offspring e The Woman esordisce dietro alla mdp per un terzo film molto ambizioso e pregno di contenuti, ma tonalmente altalenante e irrisolto

Leggi
bruce lee e sharon tate set
Horror & Thriller

Dossier | Bruce Lee e il suo coinvolgimento nell’omicidio di Sharon Tate

di Redazione Il Cineocchio

Ripercorriamo l'incredibile vicenda che portò il 'piccolo drago' ad essere sospettato per qualche tempo da Roman Polanski dell'assassinio della moglie e dei suoi amici

Leggi
THREE IDENTICAL STRANGERS documentario
Horror & Thriller

Three Identical Strangers | Recensione del documentario shock di Tim Wardle

di William Maga

Il regista ripercorre uno dei casi di cronaca USA più clamorosi degli anni '80, che dietro alla patina da 'favola Disney' celava inimmaginabili segreti con ripercussioni tragiche per gli interessati

Leggi
Horror & Thriller

Trailer per Cut Off, thriller tedesco tra autopsie, serial killer e messaggi cifrati

di Redazione Il Cineocchio

Il regista tedesco Christian Alvart torna sulle scene con l'adattamento dell'omonimo bestseller di Sebastian Fitzek e Michael Tsokos

Leggi
Slaughterhouse Rulez (2018) - 2
Horror & Thriller

Slaughterhouse Rulez | Recensione della horror comedy con Simon Pegg e Nick Frost

di Sabrina Crivelli

A 6 anni dall'esordio, il londinese Crispian Mills torna dietro alla mdp per un film grottesco e dal cast eccezionale (ci sono anche Margot Robbie e Michael Sheen), che abilmente unisce satira, mostri e gore

Leggi
helen hunt i see you film
Horror & Thriller

I See You | La recensione del thriller con Helen Hunt (SXSW 2019)

di Sabrina Crivelli

Il regista inglese Adam Randall torna sulle scene con un thriller psicologico dai molteplici colpi di scena e dalla sceneggiatura a incastro, che ribalta costantemente le aspettative del pubblico

Leggi
Kyra Sedgwick, Jeffrey Donovan, Bill Skarsgård, e Maika Monroe in Villains (2019)
Horror & Thriller

Villains | La recensione del film con Bill Skarsgård e Maika Monroe (SXSW 2019)

di Sabrina Crivelli

I registi - e sceneggiatori - Dan Berk e Robert Olsen tornano sulle scene con una dark comedy bizzarra dal registro incerto, che diverte ma non spaventa

Leggi
limbo film Soi Cheang
Horror & Thriller

Trailer per Limbo di Soi Cheang: c’è un serial killer a piede libero a Hong Kong

di Redazione Il Cineocchio

A oltre 10 anni da Dog Bite Dog, il regista torna al thriller più cupo affidandosi all'esperienza e al carisma di Gordon Lam

Leggi
pet e antisocial blu-ray
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | Pet + Antisocial 1 e 2

di Redazione Il Cineocchio

Esaminiamo da vicino le edizioni italiane del thriller con Dominic Monaghan e dei due horror epidemici diretti da Cody Calahan

Leggi
c'era una volta a hollywood tarantino film
Horror & Thriller

Trailer per C’era una volta a Hollywood: interviste, Charles Manson e Bruce Lee!

di Redazione Il Cineocchio

Leonardo DiCaprio, Brad Pitt e Margot Robbie tra i protagonisti del crime thriller di Quentin Tarantino, che ricostruisce gli ultimi momenti dell'età dell'oro della Los Angeles di fine anni '60

Leggi
red 11 film robert rodriguez
Horror & Thriller

Red 11 | La recensione del film horror di Robert Rodriguez (SXSW 2019)

di Alessandro Gamma

Dopo i fasti di Alita, il regista texano torna alle origini con un mini-film costato solo 7.000 dollari e girato in 14 giorni, bigino di cinema indipendente creativo che si rivolge ai giovani filmmaker

Leggi
una preghiera prima dell'alba + red blu-ray
Horror & Thriller

Recensione Blu-ray | Una preghiera prima dell’alba + Red (2008)

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino le edizioni italiane del biopic drammatico carcerario di Jean-Stéphane Sauvaire e del revenge thriller che adatta l'omonimo romanzo di Jack Ketchum

Leggi
Body At Brighton Rock film
Horror & Thriller

Il trailer di Body at Brighton Rock ci fa perdere nei boschi, tra cadaveri e orsi

di Redazione Il Cineocchio

La regista Roxanne Benjamin torna sulle scene con un survival thriller boschivo che vede protagonista Karina Fontes

Leggi
black summer serie netflix
Horror & Thriller

Trailer per Black Summer: Jaime King contro gli zombie nella serie prequel di Z-Nation

di Redazione Il Cineocchio

Karl Schaefer e John Hyams riportano in qualche modo in vita su Netflix lo show cancellato nel 2018, apparentemente virando molto di tono

Leggi
Likemeback

Likemeback

T. originale: Likemeback

Data di uscita: 28-03-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Border - Creature di confine

Border - Creature di confine

T. originale: Gräns

Data di uscita: 28-03-2019

Voto medio: 6 su 79 voti
Fratelli nemici

Fratelli nemici

T. originale: Frères Ennemis

Data di uscita: 28-03-2019

Voto medio: 6 su 28 voti
Una Giusta Causa

Una Giusta Causa

T. originale: On the Basis of Sex

Data di uscita: 28-03-2019

Voto medio: 7 su 82 voti
Dumbo

Dumbo

T. originale: Dumbo

Data di uscita: 28-03-2019

Voto medio: 4 su 10 voti
My Hero Academia the Movie: The Two Heroes

My Hero Academia the Movie: The Two Heroes

T. originale: 僕のヒーローアカデミア THE MOVIE ~2人の英雄

Data di uscita: 23-03-2019

Voto medio: 8 su 89 voti
Captive State

Captive State

T. originale: Captive State

Data di uscita: 23-03-2019

Voto medio: 4 su 31 voti

RECENSIONE

La notte è piccola per noi

La notte è piccola per noi

T. originale: La notte è piccola per noi

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Ed è subito sera

Ed è subito sera

T. originale: Ed è subito sera

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Scappo a casa

Scappo a casa

T. originale: Scappo a casa

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 4 su 10 voti
L'Eroe

L'Eroe

T. originale: L'eroe

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 8 su 1 voti
Dafne

Dafne

T. originale: Dafne

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 7 su 1 voti
Ricordi?

Ricordi?

T. originale: Ricordi?

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 9 su 7 voti
The Prodigy - Il figlio del male

The Prodigy - Il figlio del male

T. originale: The Prodigy

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 6 su 42 voti
A un metro da te

A un metro da te

T. originale: Five Feet Apart

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 8 su 78 voti
Instant Family

Instant Family

T. originale: Instant Family

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 7 su 474 voti
Peppermint - L'angelo della vendetta

Peppermint - L'angelo della vendetta

T. originale: Peppermint

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 6 su 567 voti

RECENSIONE

Il venerabile W.

Il venerabile W.

T. originale: Le vénérable W.

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 5 su 15 voti
Un viaggio indimenticabile

Un viaggio indimenticabile

T. originale: Head Full of Honey

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 6 su 6 voti
La conseguenza

La conseguenza

T. originale: The Aftermath

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 5 su 10 voti
Il professore e il pazzo

Il professore e il pazzo

T. originale: The Professor and the Madman

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 7 su 24 voti
Peterloo

Peterloo

T. originale: Peterloo

Data di uscita: 21-03-2019

Voto medio: 7 su 10 voti