Home » Cinema » Azione & Avventura » The Princess: la recensione del film action medievale di Le-Van Kiet (su Disney+)

Voto: 5/10 Titolo originale: The Princess , uscita: 16-06-2022. Regista: Lê V?n Ki?t.

The Princess: la recensione del film action medievale di Le-Van Kiet (su Disney+)

03/07/2022 recensione film di Gioia Majuna

Joey King e Dominic Cooper sono i protagonisti di un'opera derivativa e povera, che prova a mascherare i suoi limiti dietro a un messaggio progressista

the princess film 2022 king

La favola della ‘damigella in pericolo’ è vecchia quanto il mondo. Questo stereotipo è stato usato all’infinito sia al cinema che in televisione. Non c’è niente di più trito. Eppure, Hollywood continua a ricorrervi, in un modo o nell’altro. Ultimamente, il cliché è stato ‘piegato’ oltre il genere, in modo che anche le figure maschili potessero godere del trattamento, perdendo così completamente di vista il punto del perché sia fastidioso in primo luogo. Ad ogni modo non importa, il modello esisterà per sempre, e sarà usato ancora e ancora.

A differenza degli stereotipi, le strutture sono sempre esistite per aiutare a raccontare una storia. E le strutture narrative originali sono molto rare. Sono difficili da trovare, non c’è un modo per ‘escogitarle’, e così gli sceneggiatori hanno spesso usato quelle che, per una ragione o l’altra, si sono già dimostrate vincenti e vi hanno imbastito le loro ‘nuove’ trame sopra / intorno. Questo rende la scrittura molto più facile. Tuttavia, la familiarità porta con sé la ripetizione, che può anche sfociare in tedio. Una cosa che non si dovrebbe voler assolutamente far provare al pubblico.

The Princess Joey King film 2022 posterIn The Princess, finito direttamente su Disney+ (e Hulu) senza passare dalle sale, è proprio come se l’unione dei due problemi appena citati avessero finito per partorire un bambino. Il film, che è stato diretto da Le-Van Kiet (The Requin) ed è interpretato da Joey King, Dominic Cooper e Olga Kurylenko, racconta la storia di una principessa che, dopo aver rifiutato il suo promesso sposo, vede l’uomo attaccare il castello della sua famiglia in cerca di vendetta. La giovane erede al trono riuscirà contro ogni previsione a salvarsi dai cattivi e cercherà di riconquistare la sua magione assediata.

The Princess si sforza più che altro di sovvertire il cliché di cui sopra. Ha apertamente un’impronta femminista e progressista, quella che privilegia personaggi femminili forti al posto di personaggi effettivamente ben scritti. Il risultato è un’opera che appare seriosa in quello che sta cercando di dire, eppure non sa come farlo senza dare l’impressione di essere troppo scontata, né come riuscirci mantenendo uno standard di qualità accettabile. Uno standard che ora – almeno in teoria – deve essere raggiunto se si vuole che il tuo film venga preso nel modo ‘giusto’.

Vedete, The Princess è un action ambientato in un contesto medievale. A dirla tutta, il modo migliore per descriverlo sarebbe ‘Die Hard in salsa medievale.’ Sostituite il Nakatomi Plaza con un castello, il presidente della società con un re e John McClane con La Principessa del titolo (la King, quasi nomen omen …), ed ecco fatto. La sceneggiatura non perde tempo a definire personaggi, le motivazioni o altro. Passa direttamente alla modalità ‘action movie’ e l’azione in questione, sebbene violenta (è stato classificato Rated R), è piuttosto modesta.

Die Hard si era rivelato un grande film non perché John McClane fosse un ninja invincibile capace di affrontare e sconfiggere da solo innumerevoli nemici. No. Die Hard era un grande film perché si prendeva il tempo necessario per presentare i protagonisti e le loro motivazioni, per poi infilarli in una situazione ad alta tensione. The Princess cerca di evocare questa sensazione, ma manca completamente ciò che ha reso Die Hard un classico. Invece, quello che otteniamo è un semplice rip-off che non riesce a distinguersi in alcun modo.

Il genere action ha fatto molta strada nell’ultimo decennio. Film come The Raid o il franchise di John Wick hanno alzato di molto l’asticella, e qualsiasi titolo che non sia all’altezza di quello che dovrebbe essere lo standard finisce inevitabilmente per apparire scialbo e obsoleto. The Princess non può in alcun modo avvicinarsi alla Top 100 dei migliori esponenti del genere, perché il modo in cui svolge l’azione è sia privo di un vero scopo che fastidioso.

The Princess film 2022 joeyIl film inizia con un combattimento e prosegue per 90 minuti scarsi con una serie di combattimenti uno dopo l’altro. Questi scontri non offrono alcuna tensione, nessun rischio concreto per la protagonista, né riescono a essere almeno visivamente interessanti. Senza nessuno di questi elementi, i combattimenti sembrano più che altro una sciocchezza. Se si fa un passo indietro, ci si rende conto che in The Princess non accade nulla di importante. La storia è sostanzialmente ‘filiforme’ e i personaggi completamente vuoti.

Tutto è fatto meramente in favore di un certo messaggio. La Principessa può salvarsi con le sue forze. Tuttavia, questo messaggio è privo di significato, perché non ci interessa affatto la Principessa. Non sappiamo chi sia, non sappiamo se provare simpatia per lei, non sappiamo un bel niente di questa ragazza. Quindi perché dovrebbe importarci cosa le succederà? Sappiamo che si tratta di un personaggio di fantasia, quindi dovrebbe esserci qualcosa di più della sua semplice esistenza per farci tifare per lei.

Anche i valori di produzione di The Princess sono piuttosto modesti, per non dire scadenti. Vengono riutilizzati gli stessi due o tre corridoi più volte, perché non c’erano evidentemente i soldi per costruirne altri o almeno per mascherarli in modo diverso.

E Joey King non è molto credibile come star d’azione. Non ha la presenza o il fisico per il ruolo, quindi quando riesce a sconfiggere con facilità nemici tre volte più grandi di lei, sembra che il film si sia arreso prima ancora di iniziare (si potrebbe in tal senso obiettare che Arya Stark ci riusciva nel Trono di Spade, ma evitiamo, grazie).

Insomma, ci sono film d’azione migliori e ben più interessanti in circolazione, opere che stanno davvero cercando di reinventare e costruire qualcosa di diverso all’interno del genere. The Princess è solo un povero divertissement teso a riempire il catalogo di uno streamer.

Di seguito trovate il trailer doppiato in italiano di The Princess, su Disney+ dall’1 luglio: