Home » Cinema » Azione & Avventura » Recensione Venezia 75 | La Profezia dell’Armadillo di Emanuele Scaringi

6/10 su 25 voti. Titolo originale: La profezia dell'Armadillo, uscita: 13-09-2018. Regista: Emanuele Scaringi.

Recensione Venezia 75 | La Profezia dell’Armadillo di Emanuele Scaringi

di William Maga

L'adattamento dell'omonimo romanzo a fumetti di Zerocalcare non solo non rende giustizia all'opera originale, ma non sta in piedi nemmeno come operazione a sé stante

Presentato in concorso nella sezione Orizzonti della 75a Mostra del Cinema di Venezia, La Profezia dell’Armadillo non segna soltanto il debutto alla regia di un lungometraggio dello sceneggiatore Emanuele Scaringi (Senza nessuna pietà), ma soprattutto l’adattamento per il grande schermo dell’omonimo e amatissimo libro a fumetti di Zerocalcare (aka Michele Rech, che non ha voluto prendere in nessun modo parte alla promozione del film ma che rimane accreditato tra gli sceneggiatori al fianco di Oscar Glioti, Valerio Mastandrea – che inizialmente avrebbe dovuto esserne il regista – e Johnny Palomba) del 2012, vincitore del premio Gran Guinigi per la ‘miglior storia breve’ e capace di lanciare la carriera ‘mainstream’ del disegnatore romano.

Se è piuttosto facile intuire le ragioni che hanno spinto Fandango e Rai Cinema a produrre una trasposizione, meno immediato è capire come sia stato possibile arrivare a un risultato così clamorosamente fallace. La stessa proiezione lagunare – praticamente appannaggio della sola stampa italiana (caso più unico che raro) – ha facilmente dimostrato infatti che al di fuori del pubblico di affezionatissimi lettori e conoscitori dell’opera disegnata, quasi nessuno potrebbe essere interessato a questo titolo. Proprio con tale dato bene in mente, sarebbe quindi stato assai più opportuno procedere con un adattamento maniacalmente fedele, senza i colpi di testa, le omissioni o le aggiunte insensate (specie il finale ‘chiuso’) per le quali invece si è deciso inspiegabilmente di optare. E’ vero che un film dovrebbe stare sempre in piedi da solo, ma in mancanza di autorialità di una qualsiasi delle pedine coinvolte, giocare in difesa, specie ragionando sulle conseguenze  del risultato commerciale al botteghino (leggi ‘ulteriori adattamenti’ o ‘nessun altro adattamento’) avrebbe senza dubbio giovato. Ma, in fondo, chi scrive non è certo un produttore che sa come spendere al meglio centinaia di migliaia di euro.

In ogni caso, La Profezia dell’Armadillo è ambientato naturalmente a Rebibbia, quartiere di Roma dove vive Zero (Simone Liberati), trentenne che lavora come illustratore. Non ha un lavoro fisso, quindi per arrotondare lo vediamo impartire ripetizioni di francese e matematica a un ragazzino, compilare questionari con la gente in partenza all’aeroporto e disegnare poster e illustrazioni per sconosciute band indie punk. Zero ha un amico immaginario, una sorta di alter ego piuttosto ingombrante, un grande e pedante armadillo (Valerio Aprea infilato in un indescrivibile costume di gommapiuma posticcia) che in sostanza rappresenta la sua coscienza. Un’altra presenza costante nella sua vita è il suo amico d’infanzia senza arte né parte Secco (Pietro Castellitto), col quale bighellona e tira sera. Una notte però, Zero riceve una email dal padre di una delle sue più care amiche di infanzia, di cui era segretamente perdutamente innamorato, che gli annuncia che Camille è morta. Da quel momento, Zero comincia la sua personalissima elaborazione del lutto, che lo porterà a ripensare ai momenti trascorsi con la ragazza e alle cose che non le ha mai detto.

Intermezzo romantico. I fumetti di Zerocalcare consistono in un universo unico, pieno di vita quotidiana spontanea e di pungente ironia, e questo romanzo grafico in particolare è sostanzialmente un racconto lieve pieno di ricordi, pungente, delizioso e pieno di modestia su un’amica che non c’è più, sulle avventure passate insieme e su come a volte ci si perda di vista, senza una ragione particolare. Una storia capace di toccare l’essenza dell’animo umano, ugualmente denso di dolcezza e di tristezza, con un equilibrio che consente al lettore di relazionarsi personalmente senza cadere nell’eccessivamente banale o di diventare strappalacrime.

Se già il primo trailer aveva fatto storcere il naso a molti, il film peggiora se possibile la situazione. L’Armadillo – quasi Grillo (Parlante) – ogni volta che compare in scena e apre bocca genera vero imbarazzo visivo e uditivo, così come la necessaria scelta di antropomorfizzare il giovane e insopportabile Blanka (Samuele Biscossi) e l’invadente mamma – non Cocca – Laura Morante penalizza enormemente l’efficacia dei non pochi momenti in loro presenza. Emanuele Scaringi, per evidenti motivi di marketing, ha dichiarato che il suo La Profezia dell’Armadillo intende omaggiare classici del coming-of-age adolescenziale avventuroso come I Goonies o Stand by Me – Ricordo di un’estate, facendola così un bel po’ fuori dal vaso, ma evidenziando il tal modo inconsciamente l’epurazione di ogni riferimento politico o socialmente impegnato del fumetto di Zerocalcare (elementi fondanti – leggi il G8 di Genova del 2001 – che rimangono confinati strettamente nel prologo e nell’epilogo animati malamente, quasi sicuramente non dal disegnatore nato ad Arezzo). Il materiale di partenza è ben più pregno e ‘difficile’ di quello che potrebbe sembrare a prima vista sfogliando il volume come devono aver fatto i tre sceneggiatori, che hanno deciso invece di privilegiarne l’aspetto più superficiale e leggero tra un plumcake e un Mammuth, infilando una scenetta più (poche) o meno (molte) simpatica dietro l’altra, provando poi malamente ad appiccicarci sui fondali problematiche più mature – e teoricamente portanti – come l’incomunicabilità tra generazioni, il rapporto conflittuale centro vs. periferia e la mancanza di certezze sul presente e il futuro dei precari.

E se il figlio d’arte Castellitto se la cava in una parte più facile (come sempre succede per chi deve andare sopra le righe), lo stesso non si può dire dell’improbabile protagonista Liberati, troppo poco ‘sfigato’ e troppo poco ‘simpatico nerd nevrotico e ansioso’, la cui evoluzione / maturazione passa tra un flashback e l’altro semplicemente per il mutamento di colore del teschio stampato sulle sue t-shirt. Completamente inutili per qualsiasi fine che non sia lo spendersi il loro nome sui poster sono poi i camei della netturbina Kasia Smutniak, della milf Claudia Pandolfi e dell’ex calciatore imbolsito Vincent Candela (che tra l’altro, al contrario di Adriano Panatta, al centro di un episodio realmente accaduto a Zerocalcare, non interpreta sé stesso).

Il supporto di un produttore che credesse in un progetto del genere avrebbe dovuto / potuto garantire la fiducia necessaria per creare qualcosa di innovativo, capace di osare anche un linguaggio visivo maggiormente sperimentale o almeno in grado di dialogare in qualche modo con l’opera originale, ma come sempre accade, piuttosto che osare e fare un passo in più si è pensato bene di limitarsi a replicare la mediocrità imperante nel settore, mandando in vacca un’idea sulla carta vincente e certamente non facendo un buon servizio a Zerocalcare, il quale un giorno magari disegnerà ciò che ne pensa e che nel frattempo, nel dubbio, ha giustamente scelto di prenderne ampie distanze.

Di seguito il trailer di La Profezia dell’Armadillo, che uscirà nei cinema il 13 settembre:

Azione & Avventura

Recensione Sitges 51 | A Better Tomorrow (2018) di Ding Sheng

di
William Maga

A oltre 30 anni di distanza, il regista rilegge nella peggiore delle maniere possibili il classico che ha lanciato nell'Olimpo del cinema action John Woo e Chow Yun-fat

Leggi
Azione & Avventura

Sylvester Stallone torna su Hunter, monster movie (ex) sequel di John Rambo

di
Redazione Il Cineocchio

Posticipato per 10 anni, il quinto film della saga dovrebbe adattare il romanzo sci-fi dello scrittore James Byron Huggins e portare l'eroe in territori inesplorati

Leggi
Azione & Avventura

Il full trailer di Narcos: Messico è un concentrato di droga, avidità e violenza

di
Redazione Il Cineocchio

Diego Luna, Michael Peña e Joaquin “El Chapo” Guzman protagonisti dell quarta stagione della serie di Netflix, che si lascia alle spalle la Colombia e i vecchi nemici per aprire un nuovo fronte della lotta al narcotraffico

Leggi
Azione & Avventura

Recensione Sitges 51 | La notte su di noi di Timo Tjahjanto

di
William Maga

Iko Uwais e Joe Taslim sono al centro di un action viscerale e sfrenato, che riscrive i canoni degli scontri corpo a corpo e della violenza grafica alzando l'asticella a un livello impensabile

Leggi
Azione & Avventura

Il full trailer italiano di Robin Hood – L’origine della leggenda ci prepara a una rivolta pirotecnica

di
Redazione Il Cineocchio

Taron Egerton e Jamie Foxx sono i protagonisti della rilettura action operata dal regista Otto Bathurst delle gesta dell'eroe del popolo, tutta salti ed esplosioni

Leggi
Azione & Avventura

Nel trailer di Miss Bala, Gina Rodriguez diventa una killer del cartello messicano

di
Redazione Il Cineocchio

L'attrice farà di tutto pur di salvare la sua famiglia nel remake made in USA diretto da Catherine Hardwicke dell'omonimo film candidato all'Oscar nel 2011

Leggi
Azione & Avventura

Nicolas Cage: “Io attore grazie a James Dean; per Stregata dalla Luna mi sono ispirato a Metropolis”

di
Sabrina Crivelli

L'attore 54enne ha parlato dell'influenza del cinema espressionista tedesco e della star di Hollywood sulla sua decisione di intraprendere la carriera e per come gestire le sue performance sopra le righe

Leggi
Azione & Avventura

Recensione Sitges 51 | Assassination Nation di Sam Levinson

di
Sabrina Crivelli

Odessa Young, Bella Thorne e Suki Waterhouse sono le giovani protagoniste di una feroce e sanguinaria satira sull'America, che riflette sulla banalità del male con ghigno nichilista e iper estetizzazione delle immagini

Leggi
Azione & Avventura

John Carpenter sul sequel di Grosso Guaio a Chinatown: “Solo un film a caso cucito su Dwayne Johnson”

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista ha spiegato perchè la continuazione del suo fanta-action del 1986 in lavorazione a Hollywood non è per lui un'idea particolarmente elettrizzante

Leggi
Azione & Avventura

Il full trailer The Night Comes For Us promette ossa spezzate e colpi di machete per Netflix

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista Timo Tjahjanto torna a collaborare con le superstar indonesiane Iko Uwais e Joe Taslim per un action thriller che promette botte da orbi e stunt ai limiti dell'impossibile

Leggi
Azione & Avventura

Nel trailer di Red Zone, Mark Wahlberg deve scortare Iko Uwais per 22 miglia di fuoco

di
Redazione Il Cineocchio

Nella pericolosissima operazione sotto copertura diretta da Peter Berg saranno coinvolti anche Lauren Cohan, John Malkovich e Ronda Rousey

Leggi
Azione & Avventura

Nel trailer della miniserie The Little Drummer Girl, Park Chan-wook adatta John le Carré

di
Redazione Il Cineocchio

Il regista coreano porta sul piccolo schermo il romanzo spy thriller del 1983, affidandosi alle interpretazioni di Florence Pugh, Alexander Skarsgård e Michael Shannon

Leggi
Azione & Avventura

Richard Dreyfuss su Lo Squalo (1975): “Userei la CGI di oggi per rendere viva la creatura”

di
Redazione Il Cineocchio

Il protagonista ha spiegato le ragioni per cui si potrebbe/dovrebbe 'ritoccare' il classico diretto da Steven Spielberg e migliorarlo

Leggi
Azione & Avventura

Prime immagini, 7 character poster e data di debutto per la serie The Umbrella Academy

di
Redazione Il Cineocchio

Ellen Page e Tom Hopper guidano il cast dell'adattamento di Netflix dell'omonima graphic novel scritta da Gerard Way

Leggi
Azione & Avventura

Nel teaser trailer della serie The Boys, Elizabeth Shue elogia i suoi Sette ‘supereroi’

di
Redazione Il Cineocchio

A sorpresa, Simon Pegg ha annunciato la sua entrata nel cast al fianco di Karl Urban nello show che trasporta sul piccolo schermo il dissacrante fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson

Leggi
Euforia

Euforia

T. originale: Euforia

Data di uscita: 25-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Angel Face

Angel Face

T. originale: Gueule d'ange

Data di uscita: 25-10-2018

Voto medio: 7 su 20 voti
7 Sconosciuti a El Royale

7 Sconosciuti a El Royale

T. originale: Bad Times at the El Royale

Data di uscita: 25-10-2018

Voto medio: 6 su 75 voti

RECENSIONE

Halloween

Halloween

T. originale: Halloween

Data di uscita: 25-10-2018

Voto medio: 6 su 50 voti

RECENSIONE

Disobedience

Disobedience

T. originale: Disobedience

Data di uscita: 25-10-2018

Voto medio: 6 su 211 voti
Fahrenheit 11/9

Fahrenheit 11/9

T. originale: Fahrenheit 11/9

Data di uscita: 22-10-2018

Voto medio: 6 su 10 voti
In viaggio con Adele

In viaggio con Adele

T. originale: In viaggio con Adele

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Nessuno come noi

Nessuno come noi

T. originale: Nessuno come noi

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Le ereditiere

Le ereditiere

T. originale: Las herederas

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 8 su 2 voti
Searching

Searching

T. originale: Searching

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 7 su 281 voti
The Children Act - Il verdetto

The Children Act - Il verdetto

T. originale: The Children Act

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 7 su 74 voti
Piccoli Brividi 2 - I fantasmi di Halloween

Piccoli Brividi 2 - I fantasmi di Halloween

T. originale: Goosebumps 2: Haunted Halloween

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 6 su 16 voti
Pupazzi senza gloria

Pupazzi senza gloria

T. originale: The Happytime Murders

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 5 su 58 voti
Soldado

Soldado

T. originale: Sicario: Day of the Soldado

Data di uscita: 18-10-2018

Voto medio: 6 su 566 voti

RECENSIONE

Il saluto - La storia che nessuno ha mai raccontato

Il saluto - La storia che nessuno ha mai raccontato

T. originale: Salute

Data di uscita: 16-10-2018

Voto medio: 5 su 3 voti
Ville Neuve

Ville Neuve

T. originale: Ville Neuve

Data di uscita: 15-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Mirai

Mirai

T. originale: 未来のミライ

Data di uscita: 15-10-2018

Voto medio: 7 su 12 voti

RECENSIONE

L'apparizione

L'apparizione

T. originale: L'Apparition

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 6 su 30 voti
Il complicato mondo di Nathalie

Il complicato mondo di Nathalie

T. originale: Jalouse

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 6 su 74 voti
Johnny English colpisce ancora

Johnny English colpisce ancora

T. originale: Johnny English Strikes Again

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 6 su 166 voti
Zanna Bianca

Zanna Bianca

T. originale: Croc-Blanc

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 7 su 23 voti
Quasi Nemici - L'importante è avere ragione

Quasi Nemici - L'importante è avere ragione

T. originale: Le Brio

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 7 su 285 voti
A-X-L - Un'amicizia extraordinaria

A-X-L - Un'amicizia extraordinaria

T. originale: A.X.L.

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 4 su 32 voti
The Predator

The Predator

T. originale: The Predator

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 5 su 587 voti

RECENSIONE

A Star Is Born

A Star Is Born

T. originale: A Star Is Born

Data di uscita: 11-10-2018

Voto medio: 7 su 723 voti
Il banchiere anarchico

Il banchiere anarchico

T. originale: The Anarchist Banker

Data di uscita: 10-10-2018

Voto medio: 0 su 0 voti
Titolo Data Regista

Ghost Stories - (Limited Edition) (Blu-Ray+Booklet)

07/09

Jeremy Dyson, Andy Nyman

L'Isola Dei Cani (Blu-Ray)

13/09

Wes Anderson

The Strangers - Prey At Night (Blu-Ray)

13/09

Johannes Roberts

Ready Player One (Blu-Ray)

13/09

Steven Spielberg

La Truffa Dei Logan (Blu-Ray)

13/09

Steven Soderbergh

Manhunt (Blu-Ray)

20/09

John Woo

The Carpenter'S House (Dvd)

21/09

Brace Beltempo

Creepy Tales Of Pizza And Gore (Dvd)

21/09

Lorenzo Fassina

Mad In Italy (Dvd)

21/09

Paolo Fazzini

Milza Man (Dvd)

21/09

Vincenzo Campisi, Antonio Vezzari, Arturo Volpes