Home » Cinema » Sci-Fi & Fantasy » Riflessione | Il 2018 del cinema di fantascienza in Italia: un genere che non molla, ma Netflix avanza

Riflessione | Il 2018 del cinema di fantascienza in Italia: un genere che non molla, ma Netflix avanza

01/01/2019 di Alessandro Gamma

Ripercorriamo l'anno appena concluso, indagando tra le pieghe della distribuzione nostrana e il box office per capire lo stato di salute di questa categoria

locandine poster film fantascienza 2018

Come fatto per il cinema horror, con la conclusione del 2018 rinnoviamo anche per quest’anno (la riflessione sul 2017) il doveroso compito di tirare le somme anche su un altro genere che seguiamo sempre da molto vicino: la fantascienza.

La premessa è sempre la stessa: storicamente più complesso e difficile rispetto ad altri, è connotato da caratteristiche ben precise, che nel tempo si sono ampiamente imbastardite grazie alla commistione di svariati elementi presi a prestito dal cinema del terrore stesso, da quello di avventura e dal fantasy. Per questo motivo, i film che andremo a prendere in considerazione a prima vista sembrerebbero non appartenere alla stessa categoria, vista la varietà e le differenze tra un titolo e l’altro.

Ci viene in soccorso allora la definizione corrente, secondo cui “la fantascienza è la narrazione o rappresentazione di vicende fantastiche, apparentemente o parzialmente fondate su elementi scientifici. Ha come tema fondamentale l’impatto di una scienza e/o una tecnologia – reale o immaginaria – sulla società e sull’individuo. I personaggi, oltre che esseri umani, possono essere alieni, robot, cyborg, mostri o mutanti; la storia può essere ambientata nel passato, nel presente o, più frequentemente, nel futuro”.

Ribadito questo, come sono andati gli ultimi 12 mesi? Possiamo ritenerci soddisfatti del numero di titoli arrivati in sala? La qualità media è stata alta oppure disastrosa? E il pubblico come ha risposto in termini di incassi e presenza? Nei seguenti paragrafi proveremo a rispondere a tutte queste domande, snocciolando dati e tirando le conseguenti conclusioni.

Entrando nel dettaglio – e cercando di rimanere il più ‘fantascientifici’ possibili – sono 11 le pellicole distribuite più o meno uniformemente tra gennaio e dicembre: Maze Runner – La rivelazione, Downsizing – Vivere alla grande, Ready Player One, Pacific Rim – La Rivolta, Solo – A Star Wars Story, Upgrade, The Predator, 2001: Odissea nello Spazio (restauro in 4K), A-X-L: Un’amicizia extraordinaria e Bumblebee.

Come avrete notato, mancano all’appello svariati film che per qualcuno potrebbero – più o meno a ragione – rientrare nella categoria. Dopo lungo dibattito, abbiamo però deciso di estromettere dal gruppo alcuni film troppo ‘al limite’ (o ‘troppo poco sci-fi’). Sono i seguenti: Macchine MortaliLe ultime 24 oreRampage – Furia animale, Nelle pieghe del tempo, The Darkest minds e Jurassic World – Il Regno Distrutto. A questi si aggiungono i cosiddetti cinecomic, ovvero Deadpool 2, Black Panther, Aquaman, Avengers – Infinity War, Venom e Ant-Man & The Wasp.

Procediamo allora con gli incassi: a guardare tutti dall’alto sono Ready Player One con 4.9 milioni di euro e Solo – A Star Wars Story con 4.4 milioni, seguiti da Maze Runner – La rivelazione con 2.5 milioni, Pacific Rim – La Rivolta con 2.2 milioni e Bumblebee (attualmente sopra i 2.5 milioni). Le delusioni più grosse sono sicuramente arrivate invece da The Predator, che ha rastrellato solo 832.000 euro e da Downsizing – Vivere alla Grande con Matt Damon, che ha portato a casa la miseria di 290.000 euro. Molto male anche l’interessante Upgrade – prodotto dalla Blumhouse e distribuito, con largo ritardo, da Universal Pictures – con 66.900 euro complessivi. A sorprendere sono invece i 260.000 euro raccolti in poche giorni dall’edizione restaurata in 70mm e in 4K di 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick e i 302.000 euro di A-X-L: Un’amicizia extraordinaria.

Situazione Italia: esattamente come nel 2017, sono un paio i film nostrani riconducibili alla fantascienza, ovvero Ride di Jacopo Rondinelli – che ha raccolto 280.000 euro (meno di quelli che probabilmente ci si aspettava vista la campagna virale sui social media imbastita nei mesi precedenti all’uscita in sala) e Tito e gli alieni con Valerio Mastandrea, che è arrivato a 200.000 euro.  Risultati piuttosto deludenti e che fanno il pari con quelli degli horror nostrani, a riprova che il ‘genere’ piace irrimediabilmente al pubblico solo se viene da ‘fuori’.

Se tutto sommato la situazione nei cinema è rimasta invariata, un interessante balzo in avanti l’ha fatto Netflix, che ha raddoppiato la propria offerta (sulla qualità possiamo discutere invece …), tra titoli sci-fi originali o distribuiti in esclusiva, grazie soprattutto al fatto che alcuni grandi studi americani hanno cominciato a ‘sbolognargli’ certi film ritenuti ‘a rischio’ optando per girarli alla piattaforma di streaming piuttosto che incappare nell’irreparabile tonfo commerciale (secondo considerazioni tutte da decifrare …). Da inizio anno sono infatti arrivati The Cloverfield Paradox, Mute di Duncan Jones, Annientamento con Natalie Portman, The Titan con Sam Worthington, Anon con Clive Owen e Amanda Seyfried, Tau con Maika Monroe, Beyond Skyline con Frank Grillo, Osiride – Il Nono Pianeta con Kellan Lutz, Extinction con Michael Peña e Lizzy Caplan, Illang – Uomini e lupi e l’interattivo Black Mirror: Bandersnatch.

Una menzione speciale va fatta anche per il ben poco riuscito nuovo adattamento di Fahrenheit 451 con Michael B. Jordan e Michael Shannon (trasmesso in esclusiva da Sky Cinema Uno in giugno).

Cosa resta quindi? L’home video, che, a parte alcuni recuperi molto ghiotti e attesi come Turbo Kid di François Simard, Anouk Whissell e Yoann-Karl Whissell (2015), Colossal con Anne Hathaway e Jason Sudeikis (2016) e Scontri Stellari Oltre La Terza Dimensione di Luigi Cozzi (1978), si è limitato a offrire agli appassionati uno stuolo di film solo vagamente interessanti e a basso budget provenienti dai paesi più disparati. Abbiamo Taking Earth di Grant Humphreys (Sudafrica), Arés di Jean-Patrick Benes (Francia), The Last Scout – L’Ultima Missione di Simon Phillips (UK), Dance To Death – Sfida L’Arena di Andrey Volgin (Russia), Una Luna Chiamata Europa di Kornél Mundruczó (Ungheria), Radius di Caroline Labrèche e Steeve Léonard (Canada) e Bleeding Steel – Eroe D’Acciaio con Jackie Chan (Cina). A margine restano un pugno di titoli americani già pensati a monte, giustamente, per il direct-to-video, ossia Starship Troopers – Attacco Su Marte2030 – Fuga Per Il Futuro con Nicolas Cage, La Fuga Dell’Assassino con Jonathan Rhys Meyers e Death Race 4 – Anarchia.

Hailee Steinfeld e Dylan O'Brien in Bumblebee (2018)Ora, cosa possiamo dedurre da tutte queste cifre e dati? In sostanza il quadro è lo stesso del 2017. Se da un lato la quasi totalità della (sparuta) offerta globale di fantascienza arriva anche dalle nostre parti, con il pubblico italiano che – nel suo piccolo – risponde bene ai titoli che arrivano in sala, dall’altro lo stesso non si può dire per il resto del mondo (specie nei fondamentali Stati Uniti, unico mercato, assieme a quello cinese, in grado di determinare da solo il successo o l’insuccesso di un dato film). Da qui i flop di Downsizing (55 milioni globali a fronte di un budget di 68 milioni), Solo: A Star Wars Story (392 milioni con un budget di 250 milioni) e Bumblebee (attualmente a quota 157 milioni nel mondo con un budget di 135 milioni) o le delusioni importanti di The Predator (160 milioni a fronte di 88 milioni di spesa) e di Pacific Rim 2 (300 milioni circa al box office internazionale con un budget di 150 milioni). E, ancora una volta, la dimostrazione che investire somme importanti (aka dai 100 milioni di dollari in su) in produzioni a stampo fantascientifico non (ri)pagaMaze Runner – La rivelazione è costato 62 milioni di dollari (incasso 288 milioni) e Ready Player One (175 milioni di budget) … beh, è una nerdata diretta da Steven Spielberg (583 milioni complessivi).

In ogni caso, nel 2017 un certo clamore lo aveva suscitato tra i fan del genere Neill Blomkamp, che aveva fatto parlare di sé col lancio degli sperimentali OATS Studios, ma nel 2018 il regista sudafricano ha messo in stand-by il progetto per tornare a sorpresa dietro alla mdp per le riprese di Robocop Returns, che tuttavia difficilmente vedrà la luce nel corso del 2019.

Nei prossimi mesi invece sono diversi gli osservati speciali, tra cui Alita: Angelo della Battaglia di Robert Rodriguez (con James Cameron alla produzione), l’Episodio IX di Star Wars e il nuovo Terminator, Captive State con John Goodman, Godzilla II: King of Monsters, Ad Astra con Brad Pitt e Replicas con Keanu Reeves. Insomma, il paziente sci-fi arranca, ma a quanto pare è ancora presto per staccare la spina.

Di seguito il trailer italiano di Ready Player One:

akira blu-ray 30° anniversario
Sci-Fi & Fantasy

Recensione Blu-ray | Akira – Edizione 30° anniversario di Katsuhiro Ôtomo

di Redazione Il Cineocchio

Scopriamo da vicino la nuova edizione italiana del classico dell'animazione giapponese, ambientato proprio nel 2019

Leggi
Star Wars Episodio I - La minaccia fantasma darth maul
Sci-Fi & Fantasy

Riflessione | La Minaccia Fantasma: perché è giusto rivalutare l’Episodio I di Star Wars

di Redazione Il Cineocchio

Dopo 20 anni, forse è giusto ripensare con meno livore al quarto film della saga di George Lucas, i cui pregi superano di gran lunga i supposti problemi

Leggi
american gods serie stagione 2 ian mcshane
Sci-Fi & Fantasy

American Gods: nel full trailer della stagione 2, Mr. Wednesday attiva la giostra del tempo

di Redazione Il Cineocchio

Ian McShane dovrà preparare al meglio il suo protetto Ricky Whittle per l'inevitabile scontro frontale coi nuovi dei, capitanati da Crispin Glover

Leggi
io film netflix Anthony Mackie
Sci-Fi & Fantasy

IO – Sola sulla Terra | la recensione del film Netflix con Anthony Mackie e Margaret Qualley

di William Maga

Il regista Jonathan Helpert consegna un altro tipico prodotto medio originale di stampo sci-fi della piattaforma streaming, forte di una premessa derivativa ma intrigante e di una sceneggiatura ambiziosa ma vacua

Leggi
Romain Duris in Dans la brume (2018) film a breath away
Sci-Fi & Fantasy

Nel trailer di A breath away, Olga Kurylenko è in balìa della mortale nebbia parigina

di Redazione Il Cineocchio

L'attrice ucraina passa al fanta-horror al fianco di Romain Duris nel film diretto da Daniel Roby, che dopo un anno verrà finalmente distribuito fuori dalla Francia

Leggi
the wandering earth film
Sci-Fi & Fantasy

Nel trailer di The Wandering Earth, l’umanità scappa dal sistema solare al collasso

di Redazione Il Cineocchio

La superstar Wu Jing è il protagonista del colossal cinese sci-fi da 48 milioni di dollari diretto dal regista Frant Gwo

Leggi
Keanu Reeves in Replicas (2018)
Sci-Fi & Fantasy

Replicas | La recensione del film sci-fi con Keanu Reeves

di William Maga

Jeffrey Nachmanoff si appoggia a una CGI misera per trattare svogliatamente e senza l'adeguata profondità tematiche interessanti ma inflazionate, aggiungendoci un tocco action non necessario

Leggi
ghostbusters 3 film ecto-1
Sci-Fi & Fantasy

Ghostbusters 3: il teaser trailer rivela una Ecto-1 impolverata

di Redazione Il Cineocchio

"Ventiquattr'ore al giorno, festivi non esclusi; il lavoro non ci spaventa, il conto non vi spaventa!"

Leggi
mia goth high life film
Sci-Fi & Fantasy

Nel trailer di High Life, l’oblio attende Robert Pattinson e Mia Goth nello spazio profondo

di Redazione Il Cineocchio

Nel film di fantascienza - e primo in lingua inglese - della regista Claire Denis troviamo anche Juliette Binoche

Leggi
ghostbusters film
Sci-Fi & Fantasy

Jason Reitman: “Ho in mano le chiavi di Ghostbusters 3; uscita nel 2020”

di Redazione Il Cineocchio

Il figlio di Ivan - regista dei primi due storici capitoli - ha avuto il via libera dalla Sony per rilanciare la saga degli Acchiappafantasmi in grande stile

Leggi
il trono di spade 8 stark
Sci-Fi & Fantasy

Il Trono di Spade 8: teaser con gli Stark e data di debutto della stagione finale

di Redazione Il Cineocchio

Kit Harington, Sophie Turner e Maisie Williams impugnano le spade per affrontare il gelido inverno che sta per abbattersi su di loro

Leggi
Sci-Fi & Fantasy

Godzilla: Mangiapianeti | La recensione del film animato di Netflix

di William Maga

Il terzo film chiude con un gemito - piuttosto che con un ruggito - la trilogia animata di Netflix, in un profluvio di ciance para-religiose senza mordente (e senza Re dei Mostri ...)

Leggi
Memory The Origins Of Alien documentario
Sci-Fi & Fantasy

Alexandre O. Philippe su Memory: The Origins Of Alien: “Scava nella mitologia; materiale inedito di Dan O’Bannon”

di Redazione Il Cineocchio

Il regista del documentario promette un approccio inedito e spiazzante al film di Ridley Scott del 1979, corredato da immagini e racconti mai visti o sentiti

Leggi
weird city webserie rosario dawson
Sci-Fi & Fantasy

Trailer per la serie web Weird City; Mark Hamill e Rosario Dawson tra sci-fi e satira feroce

di Redazione Il Cineocchio

Nello show antologico creato per YouTube Originals da Jordan Peele e Charlie Sanders ci sono anche Dylan O'Brien, Michael Cera, LeVar Burton, Awkwafina e Gillian Jacobs

Leggi
Natasha Lyonne russian doll serie
Sci-Fi & Fantasy

Nel trailer della serie Russian Doll, Natasha Lyonne muore in loop e si deprime

di Redazione Il Cineocchio

La protagonista è anche tra le creatrici dello show originale di Netflix, che prova a dare una svolta dark e sarcasticamente drammatica a un espediente piuttosto abusato negli ultimi tempi al cinema

Leggi
Compromessi sposi

Compromessi sposi

T. originale: Compromessi sposi

Data di uscita: 24-01-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Il mio capolavoro

Il mio capolavoro

T. originale: Mi obra maestra

Data di uscita: 24-01-2019

Voto medio: 7 su 8 voti
Ricomincio da me

Ricomincio da me

T. originale: Second Act

Data di uscita: 24-01-2019

Voto medio: 6 su 52 voti
Les enfants du 209, rue Saint-Maur, Paris Xe

Les enfants du 209, rue Saint-Maur, Paris Xe

T. originale: Les enfants du 209, rue Saint-Maur, Paris Xe

Data di uscita: 24-01-2019

Voto medio: 0 su 0 voti
Creed II

Creed II

T. originale: Creed II

Data di uscita: 24-01-2019

Voto medio: 6 su 663 voti

RECENSIONE

Se la strada potesse parlare

Se la strada potesse parlare

T. originale: If Beale Street Could Talk

Data di uscita: 24-01-2019

Voto medio: 8 su 33 voti
La favorita

La favorita

T. originale: The Favourite

Data di uscita: 24-01-2019

Voto medio: 7 su 257 voti

RECENSIONE

L'uomo dal cuore di ferro

L'uomo dal cuore di ferro

T. originale: The Man with the Iron Heart

Data di uscita: 24-01-2019

Voto medio: 6 su 231 voti
Mathera - L'ascolto dei sassi

Mathera - L'ascolto dei sassi

T. originale: Mathera

Data di uscita: 21-01-2019

Voto medio: 7 su 1 voti
Voglio mangiare il tuo pancreas

Voglio mangiare il tuo pancreas

T. originale: 君の膵臓をたべたい

Data di uscita: 21-01-2019

Voto medio: 8 su 29 voti

RECENSIONE

M.I.A. - La cattiva ragazza della musica

M.I.A. - La cattiva ragazza della musica

T. originale: Matangi / Maya / M.I.A.

Data di uscita: 20-01-2019

Voto medio: 8 su 8 voti
L'agenzia dei bugiardi

L'agenzia dei bugiardi

T. originale: L'agenzia dei bugiardi

Data di uscita: 17-01-2019

Voto medio: 2 su 2 voti
Mia e il leone bianco

Mia e il leone bianco

T. originale: Mia et le lion blanc

Data di uscita: 17-01-2019

Voto medio: 7 su 44 voti
La Douleur

La Douleur

T. originale: La Douleur

Data di uscita: 17-01-2019

Voto medio: 6 su 45 voti
Maria Regina di Scozia

Maria Regina di Scozia

T. originale: Mary Queen of Scots

Data di uscita: 17-01-2019

Voto medio: 6 su 69 voti
Glass

Glass

T. originale: Glass

Data di uscita: 17-01-2019

Voto medio: 6 su 586 voti

RECENSIONE